×

Quale cuscino è adatto a me?

Hai anche tu un cuscino preferito? Un cuscino sul quale ti senti così bene da non poterne fare a meno, nemmeno in vacanza. Noi crediamo che ogni persona dovrebbe avere un cuscino adatto alle proprie esigenze individuali.

Come scegliere il cuscino ideale?

Quando si acquista un cuscino è fondamentale considerare le abitudini di sonno personali. Chi dorme sulla pancia ha esigenze diverse rispetto a chi dorme sul fianco o sulla schiena. Naturalmente anche le preferenze personali giocano un ruolo importante nella scelta del cuscino. C’è chi lo preferisce rigido altri invece morbido.

Chi dorme sul fianco:
Secondo i sondaggi la maggior parte delle persone dorme sul fianco. Questa posizione richiede un cuscino stabile ma flessibile. È importante che il cuscino abbia l’altezza giusta, in modo che il tratto cervicale formi un’estensione diritta della colonna vertebrale. Il cuscino dovrebbe quindi riempire completamente lo spazio tra la testa e le spalle. In base alle preferenze personali, può essere adatto un cuscino ortopedico ma anche un classico cuscino morbido.

Chi dorme sulla schiena:
L’altezza del cuscino è fondamentale anche per chi dorme sulla schiena. È necessario che la testa poggi sul cuscino in estensione della colonna vertebrale e le spalle appoggino sul materasso. Anche in questo caso la scelta tra un cuscino ortopedico stabile o un cuscino classico andrà fatta in base al gusto personale.

Chi dorme sulla pancia:
A differenza degli altri, chi dorme sulla pancia non dovrebbe scegliere un cuscino ortopedico, perché è troppo alto. Meglio un classico cuscino molto basso. Anche in questo caso è importante assicurarsi che la cervicale formi una linea retta con la schiena.

Le cose importanti da valutare quando si compra un cuscino

Azione traspirante e controllo dell’umidità
Durante il sonno emettiamo la maggior parte del calore attraverso la testa. Pertanto, è importante che il cuscino sia traspirante e in grado di assorbire l’umidità, per garantire un appoggio confortevole e asciutto.

Imbottitura elastica e che ritorni gradualmente alla forma originale
Il materiale dell’imbottitura è fondamentale per un buon cuscino. Dovrebbe essere elastico e ritornare gradualmente alla forma originale così che il cuscino ceda sotto carico ma allo stesso tempo garantisca la stabilità necessaria.

Lavabilità
Per motivi di igiene è importante lavare regolarmente il cuscino. L’ideale sarebbe il lavaggio in lavatrice a 60 gradi perché acari e batteri rappresentano un rischio per la salute non solo di chi soffre di allergia.

Fattore benessere
Last but not least: ovviamente con il tuo cuscino ti devi sentire bene. A cosa serve il cuscino migliore se non riesci a dormire perché non ti trovi a tuo agio?

Il nostro consiglio

Ultimo ma non meno importante, il nostro consiglio: fissa un appuntamento per una consulenza sul sonno individuale e lascia che i nostri consulenti sul sonno ti consiglino su come acquistare un cuscino.

Nessun commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *