VIENI, DOLCE SONNO! I GERMANICI E GLI AUSTRIACI DORMONO MALE

Il 21 giugno, il giorno più lungo dell’anno, ricorre la giornata tedesca del sonno. Questa iniziativa è stata fondata nel 2000 dall’omonima associazione, per richiamare l’attenzione sull’importanza che ha il sonno per la salute.

In Germania e in Austria i disturbi del sonno sono in costante aumento.  Ne soffre circa il 30% degli austriaci e la percentuale in Germania è del 45%. È il risultato ottenuto da uno studio commissionato dai produttori di materassi Wenatex di Salisburgo. Secondo questo sondaggio le cause principali sono: lo stress psicologico ( Austria 52% e Germania 57%) e lo stress fisico ( Austria 45,1% e Germania 51,7%).

Gli interessati soffrono di sonnolenza diurna, ridotta concentrazione e deficit attentivi e motori e dichiarano di dovere spesso ripetere semplici movimenti abituali. Ulteriori conseguenze dei disturbi del sonno sono malumore, sbalzi d’umore e svogliatezza. Quindi la mancanza di sonno ha indirettamente anche un impatto negativo sulla vita privata e professionale.

Non a caso i ricercatori del sonno, come il Prof. univ. dott. Manfred Walzl, neurologo che dirige il dipartimento di Medicina del Sonno presso la clinica neurologica “ Sigmund Freud” di Graz,  da anni mettono in guardia dalle conseguenze della mancanza di sonno  : “ Dormire troppo poco ha anche un effetto estremamente negativo sul sistema immunitario- la probabilità di contrarre malattie infettive aumenta. Anche il metabolismo, il sistema cardiovascolare e la capacità di apprendimento ne sono fortemente influenzati. Dormire sufficientemente è essenziale per la salute fisica, mentale ed emotiva.”. Il  Prof. dott. Walzl spiega inoltre che, i disturbi del sonno sono considerati una delle cause principali di incidenti stradali gravi. Anche l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha lanciato un allarme e colloca i disturbi del sonno tra le quattro maggiori sfide che la medicina dovrà affrontare nei prossimi 50 anni.

Il Prof. dott. Walzl è l’autore del libro guida “Vieni, dolce sonno”. Con il medico Dott. ssa Cornelia Windisch illustra circa 100 diversi disturbi del sonno attualmente conosciuti con i rispettivi rimedi terapeutici. La guida, scritta in un linguaggio facilmente comprensibile, contiene  informazioni dettagliate sui vari disturbi del sonno, test e consigli pratici di autoaiuto.