Di quanto sonno abbiamo bisogno per sentirci in forma e riposati?

Di quanto sonno abbiamo bisogno per sentirci in forma e riposati?

Mediamente trascorriamo dormendo circa un terzo della nostra vita! Ma è necessario passare così tanto tempo a letto? Di quanto sonno ha bisogno in realtà l’essere umano?

Rispondere a questa domanda, in realtà, non è così facile. La quantità di sonno necessaria a farci restare in salute e sentire in forma è diversa da persona a persona. In Germania, ad esempio, le persone dormono in media tra le 7 e le 8 ore a notte in modo da sentirsi efficienti e vitali.

In verità per sentirsi bene è importante non solo quanto dormiamo ma soprattutto come dormiamo, ossia la qualità del nostro sonno. Per questo motivo, persone con un’alta qualità di sonno riescono a dormire anche meno ore senza pregiudicare le loro prestazioni e la loro salute.

Cos’è essenziale per avere un buon sonno?

Durante la notte, mentre si dorme, il corpo attraversa fasi di “sonno leggero” e fasi di “sonno profondo”. Mentre nelle fasi di sonno leggero anche i minimi rumori possono essere avvertiti, nelle fasi di sonno profondo il cervello spegne o attenua i nostri sensi in modo da isolarci dagli stimoli esterni. È proprio quest’ultima la fase in cui corpo e mente possono recuperare energie.
Tuttavia anche la cosiddetta fase REM (Rapid Eye Movement) deve avere una determinata durata. Proprio in questo stadio del nostro sonno, infatti, vengono filtrate le esperienze fatte durante il giorno e trasmesse alla memoria a lungo termine.
Se per qualche motivo e per un lungo periodo di tempo le fasi del sonno non fossero raggiunte, cominciano a manifestarsi disturbi fisici e psico-intellettivi.

Cosa si può fare per migliorare la qualità del proprio sonno?

  • Trovate un proprio ritmo sonno/veglia: andando a letto e alzandosi sempre agli stessi orari il corpo riesce ad adattarsi meglio ad un determinato ciclo.
  • Prestate attenzione a come vi alimentate: uno stomaco troppo pieno o troppo vuoto non costituisce un presupposto ideale per un buon sonno. La cosa migliore è quella di consumare una cena a base di alimenti facilmente digeribili almeno tre ore prima di andare a letto. Rinunciate la sera a bevande alcoliche e cibi grassi o pesanti se non volete poi avere un sonno agitato.
  • Fate in modo che la temperatura della camera da letto di aggiri sempre tra i 17 e i 20 gradi.
  • Eliminate le fonti luminose che possono disturbare il sonno: troppa luce in camera mentre dormiamo altera il ritmo sonno/veglia. Anche per questo motivo è importante che le finestre siano dotate di persiane e che in camera mentre dormiamo ci sia buio.
  • Controllate il materasso: un letto vecchio o usurato pregiudica la qualità del sonno. Chi dorme su un appoggio scomodo tende a svegliarsi frequentemente.
  • Praticate sport con regolarità: chi fa movimento dorme meglio. Già una o due sessioni d’allenamento la settimana contribuiscono a migliorare la qualità del nostro sonno.

Nessun commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *