Il cervello smaltisce le scorie durante il sonno

Il cervello smaltisce le scorie durante il sonno

Il genere umano trascorre dormendo circa un terzo della propria vita. Qual è tuttavia il motivo di un così alto bisogno di dormire?
Scienziati e ricercatori si confrontano con questa domanda già da molto tempo, perché fino ad ora non è ancora del tutto chiarita la funzione del sonno. È ormai assodato che dormire ha per noi un’importanza vitale, che influisca sul sistema immunitario e sul nostro metabolismo. Inoltre è anche risaputo che il sonno gioca un ruolo fondamentale nell’elaborazione di ciò che abbiamo esperito durante il giorno: le informazioni importanti vengono “ancorate” alla memoria, mentre quelle irrilevanti vengono cancellate.

Di recente un team di ricercatori della University of Rochester Medical Center è riuscito a trovare una nuova risposta al perché abbiamo bisogno di dormire dalle 6 alle 8 ore al giorno: nel sonno avverrebbe una “pulizia” del cervello. Mentre dormiamo, infatti, lavora a pieno ritmo il cosiddetto sistema glinfatico (così recentemente battezzato, da non confondere con il sistema linfatico), responsabile dello smaltimento dei prodotti di scarto del cervello. Tale sistema glinfatico lavora circa dieci volte più attivamente nel sonno che durante lo stato di veglia.
Durante una sperimentazione sui topi, gli scienziati hanno poi scoperto che tale più intensa attività è dovuta ad un maggiore spazio tra le cellule cerebrali durante il sonno che facilita il passaggio di un apposito liquido che “deterge il cervello”. Le tossine e i prodotti di scarto dell’attività cerebrale vengono per così dire “sciacquati via”.

Secondo il responsabile del team di ricerca, i risultati raggiunti da questo studio potranno avere vaste implicazioni per la cura di malattie neurologiche quali ad esempio l’Alzheimer o il morbo di Parkinson, la cui comparsa è legata a disturbi riguardanti lo smaltimento di determinate tossine.

Fonte: http://www.sciencemag.org/content/342/6156/373

Nessun commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *