Rimedi per combattere la stanchezza primaverile

Rimedi per combattere la stanchezza primaverile

Soprattutto nel mese di marzo, molte persone lamentano lo stesso
problema: si sentono stanche, spossate e avrebbero voglia di dormire durante il giorno con conseguente mancanza di attenzione, di concentrazione e prestazioni notevolmente ridotte. I sintomi  manifesti di questa sensazione di spossatezza sono inoltre: il trascinarsi tutto il giorno, sbadigliare frequentemente e sentirsi assonnati; alcune volte può comparire anche mal di testa. Questi appena elencati sono i tipici sintomi della spossatezza primaverile a cui non dobbiamo rassegnarci perché con semplici rimedi, per esempio un ottimo sistema letto come quello offerto dalla Wenatex, si possono efficacemente combattere. La prima cosa da fare è tuttavia capire perché l’inizio della primavera ci fa sentire stanchi.

Una carenza di vitamina può essere la causa della stanchezza primavile

Su questo argomento gli scienziati non sono d’accordo. Alcuni di loro sono dell’opinione che durante i mesi invernali si crei nel corpo una carenza di vitamine C ed E, che avrebbero un ruolo decisivo nel provocare questo stato di spossatezza. Gli studiosi del comportamento invece fanno risalire la stanchezza primaverile ad un residuo d’istinto primordiale che ancora in noi alberga e porta il ricordo di un letargo invernale che invece non pratichiamo più. Altri studiosi invece affermano che, dopo i mesi invernali, caratterizzati da poche ore di luce, da temperature fredde e giornate buie che ci hanno spesso costretto tra le mura di casa, viene a mancarci l’energia del sole di cui abbiamo bisogno per svegliarci da questo intorpidimento generale. Esperti endocrinologi hanno a loro volta una diversa opinione: con l’arrivo della primavera e di più luce, il corpo si prepara all’arrivo della bella stagione producendo maggiori quantità di ormoni. Tale attività tuttavia avrebbe la conseguenza di stressare l’organismo e quindi di causare la spossatezza di cui molti soffrono.
Presumibilmente il senso di affaticamento non è altro che la somma di tutte o alcune delle cause sopra elencate. Eppure non tutti soffrono della sindrome da stanchezza primaverile. Chi fa molto sport (a qualsiasi livello), segue una dieta sana e varia, di solito non ne è colpito. Al contrario sono particolarmente a rischio i giovani in età adolescenziale, chi ha un lavoro stressante e le persone anziane con poca vitalità e mancanza di energia.

Rimedi contro stanchezza primaverile

Qui di seguito eccovi alcune contromisure attraverso le quali riuscirete rapidamente a tenere sotto controllo la stanchezza primaverile.

  1. Combattete la spossatezza con la vitamina C: essa rende più resistenti allo stress, protegge dai raffreddore e ci rende più attivi. Pompelmi, mandarini, crauti, kiwi, peperoni sono alimenti che hanno un alto contenuto di vitamina C. Altrimenti provate a bere succo di olivello spinoso.
  2. Lo scienziato americano Jeffrey Bland ha dimostrato che le persone che soffrono della stanchezza primaverile soffrono di una grave carenza di vitamina E. Per supplire a questa mancanza è sufficiente inserire nella propria dieta alimenti integrali, ma anche noci, latticini e olio di germe di grano, considerato un classico fornitore di vitamina E.
  3. Chi è stanco in primavera solitamente ha troppo poco ferro nel sangue. Ciò è particolarmente vero per le donne e le ragazze giovani. A questo scopo è necessario preferire alimenti che contengono soia, semi di girasole, barbabietola rossa e pollo. Eccovi una ricetta contro la stanchezza primaverile: un pezzo di pane integrale con un po’ di burro sul quale mettere erba cipollina fresca e finemente tritata. L’erba cipollina infatti ha un alto contenuto di vitamina C e ferro, e il pane integrale e il burro di vitamina E.
  4. Anche il magnesio è un minerale che può dare nuovo slancio in primavera. Esso è presente in riso, noci, mandorle, semi di zucca e banane.
  5. Un altro consiglio per combattere la stanchezza primaverile è quello di dormire a sufficienza: in genere almeno 6–7 ore per notte. Solo così il corpo ha la forza e capacità di rigenerarsi. Non cercate in nessun caso di sopprimere il bisogno di dormire o la stanchezza: trovate piuttosto il modo e il tempo per dormire o riposarvi più a lungo, ad esempio guardando meno la tv e andando a letto prima. Ricercatori dell’Università di Warwick in Inghilterrra hanno scoperto che: chi nei mesi più freddi e bui dorme di più e più a lungo fortifica il sistema cardiovascolare. Aumentare le ore di sonno varrebbe come sostituto del letargo invernale, di cui noi uomini non approfittiamo. Dormire più a lungo ha un altro vantaggio in primavera: facilita la regolare funzionalità del metabolismo e quindi risulta più facile tenere sotto controllo il proprio peso o perdere i chili accumulati d’inverno facendo sport e seguendo una sana dieta. Il presupposto fondamentale per dormire bene e in modo salutare è quello di possedere un materasso ortopedico o ancora meglio un sistema letto ortopedico. I materassi migliori sono quelli che si adattano all’anatomia del corpo, offrendo in questo modo un completo relax e rilassamento del corpo. Pensando al sistema letto della Wenatex e alle sue caratteristiche, si può tranquillamente affermare che esso rappresenta sicuramente un ottimo rimedio per la stanchezza primaverile.
  6. In primavera, inoltre, è importante stimolare l’attività di fegato, cistifellea e reni: ciò può essere fatto attraverso speciali tisane. La prima è una tisana al succo d’ortica (2 cucchiai in un bicchiere d’acqua) da bere per una settimana 3 volte al giorno, procedendo poi con una tisana al succo di dente di leone (2 cucchiai in un bicchiere d’acqua) da bere per una settimana 3 volte al giorno. Bevete le tisane lentamente e a piccoli sorsi.
  7. Per migliorare l’umore, fare il pieno di energie e godere del tiepido sole primaverile sono consigliate le seguenti attività sportive andare in bicicletta, camminare, correre, nordic walking. Tuttavia non esagerate neanche con lo sport: la giusta intensità d’esercizio è quella che permette di parlare tranquillamente senza fiatone.

Nessun commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *