I migliori trucchi per ricordare i nostri sogni

Siete seduti a colazione, di cattivo umore: sicuramente anche voi avrete vissuto spesso questa situazione. Siete arrabbiati e non ne conoscete il motivo perché avete dormito bene. Ci pensate su e vi viene il sospetto: forse è colpa del brutto sogno che avete fatto e che però non ricordate. Per molti è così. Perché desideriamo tanto ricordare i nostri sogni e quanto può rivelarsi importante per la nostra vita quotidiana? Esistono consigli e trucchi speciali per ricordare meglio i propri sogni?

Gli scienziati ritengono che spesso la persona durante lo stato di veglia non riesce ad elaborare bene le paure e le tensioni interiori come sognando. Durante il sonno non vengono elaborate solamente le esperienze negative ma i sogni sono in grado di fornire spunti e nuove idee. Che siano idee fantasiose o le cose banali della vita quotidiana ad essere elaborate durante il sonno, tutte queste esperienze notturne possono essere preziose e aiutarci nella nostra vita reale.

Ricercatori americani ne sono convinti: le fantasie notturne possono aiutarci a saperne di più sulla nostra salute mentale e a conoscere meglio noi stessi. Alcuni sogni ci forniscono gli stimoli per il successo, la creatività, il coraggio e la soddisfazione. Per questo è importante interpretare e capire il sogno e lo possiamo analizzare solo se lo ricordiamo accuratamente.

Di fatto esistono alcuni espedienti per non dimenticare i sogni. All’inizio non sarà facile, ma poi con pazienza, il mattino riusciremo a ricordare appieno i nostri sogni.

  • La sera cercate di non coricarvi sovraffaticati ed esausti perché ciò disturba molto il ricordo dei sogni.
  • Non andate a dormire se siete poco o per niente stanchi. Leggete o ascoltate musica.
  • Non fate uso di sonniferi. Questi farmaci inducono un sonno artificiale che stordisce e non lascia nessuna possibilità di ricordare il sogno.
  • L’alcol interferisce con il naturale ritmo del sonno. Evitate l’alcol la sera se volete ricordare i vostri sogni. Anche se aiuta ad addormentarsi disturba fortemente il ritmo delle fasi del sonno.
  • Cercate di coricarvi sempre alla solita ora, è una norma fondamentale di igiene del sonno.
  • Anche al mattino dovreste svegliarvi sempre alla solita ora.
  • Comprate un quaderno e tenetelo sul comodino insieme a una penna. Sarà il vostro “diario dei sogni” per annotare subito, al risveglio, o se vi svegliate improvvisamente nel cuore della notte, il sogno fatto. Può essere di grande aiuto.
  • Esercizi di yoga o il training autogeno favoriscono il rilassamento prima di coricarsi e creano l’ambiente adatto che facilita il ricordo del sogno.
  • In camera da letto non dovrebbe essere troppo caldo. La temperatura ideale per ricordare i sogni è tra i 18 e i 20 gradi Celsius.
  • Prima di addormentarsi è utile ripensare ai momenti vissuti durante la giornata.
  • La mattina rimanete ancora qualche minuto nella vostra posizione preferita per fare emergere le immagini oniriche e annotate subito le informazioni nel “diario dei sogni”.
  • Provate a svegliarvi senza traumi e non saltate subito fuori dal letto. Concedetevi qualche minuto stando a letto e concentratevi su quanto avete sognato. In questo modo ricorderete più facilmente i vostri sogni.
  • Concedete al vostro corpo e al vostro spirito un letto ottimale, per esempio un sistema letto completo Wenatex. Un sonno confortevole offre le migliori opportunità per ricordare i sogni. A tale scopo il requisito di base è: sentirsi bene a letto.

Nessun commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *