Hai dormito bene ma sei ancora stanco?

Hai dormito bene ma sei ancora stanco?

Ti sembra di avere dormito abbastanza ma la mattina sei ancora stanco e spossato? Le cause possono essere diverse, qui di seguito le cinque più importanti.

  1. Dormi in modo “sbagliato”
    Dormendo non si può sbagliare più di tanto ma la qualità del sonno potrebbe non essere sempre la stessa. Un’atmosfera di sonno non adeguata, un materasso di scarsa qualità o, un altro esempio, le fonti elettriche, possono disturbare molto il riposo. Per rigenerarci in modo ottimale durante la notte, in camera da letto, dobbiamo provare una sensazione di benessere. Presta attenzione nel scegliere l’arredamento giusto della camera da letto, la temperatura e l’umidità, specialmente anche un sistema letto ottimale, composto da materasso, rete, cuscino e trapunta.
  2. Troppo poco ferro nel sangue?
    La carenza di ferro provoca stanchezza, calo di rendimento e una generale debolezza fisica. Tra i sintomi ci sono anche mal di testa, unghie fragili, pallore e taglietti ai lati della bocca. La carenza compromette la produzione dell’emoglobina. Il medico potrà rilevare e trattare una possibile carenza di ferro con un semplice esame del sangue.
  3. Bere di più!
    La mattina solo un caffè veloce e durante il lavoro non c’è tempo di bere. Al corpo molto velocemente mancano i liquidi e questo si fa sentire con la stanchezza. Solo un 2 per cento in meno di liquidi nella circolazione dell’organismo significa il 20 per cento in meno di attenzione e concentrazione- in compenso più stanchezza e sensazione di svogliatezza.
  4. Depresso – oppure no?
    Secondo i criteri dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) i sintomi principali della depressione sono: sbalzi d’umore che persistono da lungo tempo, la perdita di interesse e di piacere e aumento della stanchezza. Se questi sintomi si manifestano da soli o in combinazione, per un periodo lungo, sarebbe opportuno andare dal proprio medico. Una depressione che dura da molto tempo è piuttosto difficile da gestire.
  5. Un’ infiammazione nell’organismo?
    Gli ammalati spesso si sentono stanchi. Presso l’Istituto di Immunologia Sperimentale dell’Università di Zurigo hanno scoperto che, durante la malattia, il nostro sistema immunitario ci rende stanchi e assonnati. Si tratta di un trucco della natura. Il sonno e l’inattività favoriscono non solo la guarigione e la rigenerazione ma evitano la trasmissione della malattia perché le persone ammalate non frequentano le altre persone. A quanto pare i responsabili di questo fenomeno sono i messaggeri chimici del corpo, le cosiddette citochine. Vengono prodotte da una reazione del sistema immunitario e possono attivare determinate cellule di difesa. Quindi, provocano effetti sui processi di infiammazione, sulla crescita batterica e lo sviluppo del cancro. È piuttosto sorprendente: nelle persone trattate, in via sperimentale, con le citochine bloccanti la stanchezza è spesso come spazzata via.

Nessun commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *