5 esercizi di yoga per un sonno migliore

5 esercizi di yoga per un sonno migliore

Sempre più persone, dopo una lunga giornata, fanno fatica a rilassarsi e a raggiungere un sonno rigenerante. Vi proponiamo 5 esercizi di yoga che possono aiutare corpo e mente a riposare e a favorire la qualità del sonno.

Ma non dimenticate che, lo sforzo eccessivo prima di andare a dormire, non concilia il sonno. Ogni posizione deve pertanto essere eseguita solo con l’intensità che vi permetterà di farvi sentire bene e rilassati.

La posizione “del gatto e della mucca” è ideale per alleviare lo stress. La posizione iniziale è a quattro zampe. Inspirando profondamente allungate e distendete la colonna e contemporaneamente guardate verso l’alto. Espirando abbassate la testa portando il mento verso il petto e contemporaneamente sollevate la schiena verso l’alto formando una gobba.

La posizione “della sfinge” rafforza la colonna vertebrale e allarga la zona del petto e delle spalle. Questa posizione è particolarmente importante per chi ha trascorso una lunga giornata seduto su una sedia in ufficio. Per questa posizione stendetevi a pancia in giù con i palmi delle mani all’altezza del petto. Espirando sollevate la testa e la parte superiore del corpo.

Il “pesce” aiuta in caso di tensione delle spalle e dei muscoli della schiena. Inoltre, questa posizione, allevia le tensioni a livello emozionale e quindi è ideale per un sonno tranquillo. Per questa posizione sdraiatevi a testa in su. I palmi delle mani si trovano all’altezza dei glutei il più vicino possibile al corpo. Inspirando, con la forza delle braccia, solleva la parte superiore del busto, le spalle e la testa formando una curva.

Sedetevi sui talloni. Portate il piede destro oltre il ginocchio sinistro. La parte superiore del corpo gira verso destra. Ogni volta che inspirate allungate la parte superiore del corpo verso l’alto e con ogni espirazione girate il vostro corpo un po’ più a destra.

La posizione stimola la colonna vertebrale e protegge gli organi dalle infezioni.

Come ultimo esercizio, prima di andare a dormire, vi consigliamo il piegamento in avanti. Questa posizione calma la mente.

Con la schiena rotonda lasciate semplicemente ciondolare verso il basso la parte superiore del corpo.

Se avete problemi con la schiena o con i dischi intervertebrali eseguite l’esercizio mantenendo la schiena dritta.

Nessun commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *